IL BOOM DEL MERCATO IMMOBILIARE LOMBARDO

Non solo Milano. Da Bergamo a Varese, da Mantova a Como, il mercato immobiliare della Lombardia è in continua crescita.

Quasi un quarto delle compravendite registrate quest’anno in Italia ha riguardato infatti immobili nella regione, il 12,8% in più rispetto soltanto a un anno fa.

Le previsioni hanno stimato un vero e proprio boom di transazioni in arrivo nei prossimi tre anni, con un numero di compravendite destinato a sfiorare quota 200 mila, quasi il doppio rispetto alle attuali 123 mila.

A sostenere il mercato della casa targata Lombardia è legato ad una forte attrattività per gli investitori esteri, allettati non soltanto dal capoluogo ma anche dalle città minori, oltre che dalla bellezza dei laghi e località montane.

Stiamo vivendo una fase molto positiva del mercato che potrebbe durare fino al 2020.

Un primo effetto evidente del ritrovato dinamismo immobiliare lombardo si può osservare sul versante dei prezzi.

Le quotazioni medie delle case lombarde dovrebbero crescere dell’1,3% nel 2018, un punto percentuale in più rispetto alla media nazionale.

E il rialzo non sembra destinato a scemare nemmeno negli anni a venire. Almeno fino al 2020 quando si arriverà a superare il picco di crescita dei prezzi del +2% registrato nel 2007.

 

A fare da traino al mercato, la città metropolitana di Milano.

Investire ora per non perdere questo trend positivo.

CO.R.E.

I commenti sono privati.