CONDOMINI – RESIDENCE – HOTEL L’INVESTIMENTO DEL FUTURO

Decine e decine di palazzi si sono completamente trasformati al servizio degli affitti brevi. Un business immobiliare che esplode soprattutto in centro ma non solo. “Sono investitori privati che acquistano interi edifici oppure alcuni alloggi nello stesso stabile, comprandone altri man mano che si liberano”, spiega Vincenzo Cella, ad di Halldis.

Somigliano sempre di più ad alberghi dove però gli spazi, spesso bilocali, sono classificati come case vacanza. Cresce l’offerta di sistemazioni extra alberghiere, ma il tasso di occupazione medio resta comunque intorno all’83 per cento. Con una tariffa media più alta del 10 per cento rispetto all’anno scorso.

 

Secondo i gestori degli affitti brevi raggruppati nell’associazione Property Manager, rincarare di poco la tassa di soggiorno non avrebbe ripercussioni negative. “Anzi, potrebbe essere una buona mossa, nella misura in cui il Comune reinvesta le risorse per migliorare la città in termini di infrastrutture ed eventi”.

 

Il business non si ferma. Otto ospiti su dieci hanno meno di 44 anni, la maggior parte sono donne, molti americani e francesi. E il rendimento delle locazioni ora come ora arriva anche al 4-5 per cento. Il doppio degli affitti lunghi tradizionali.

 

Contattateci per capire come valorizzare il Vostro immobile o su quale immobile investire.

 

C.O. RE

I commenti sono privati.