BOOM DEGLI AFFITTI BREVI

Il turismo a Milano è in costante aumento. Turismo per l’arte, per la musica, per la moda, per il design. Ma anche quello per affari. Secondo il rapporto Euromonitor, quest’anno, si sono registrati 200 mila turisti in più rispetto al 2016. Questo aumento comporta inevitabilmente un aumento di tutti quelle soluzioni alternative ai classici hotel, come residence, foresterie, case vacanze e stanze prenotabili sui portali internazionali. Aumenta, quindi, il mercato extra alberghiero che ha portato ad un incremento del 15% di prenotazione per gli affitti brevi (dai 2 ai 4 giorni).

In tutto, sono circa 20 mila gli appartamenti a disposizione dei turisti. I prezzi variano da una media di 60 euro a notte in periferia a un massimo di 280 euro a notte in centro.

“A Milano il turismo è il settore in maggiore crescita, ma la spinta propulsiva viene dal segmento delle case”, spiega Massimo Costa, segretario generale di Rescasa. “A breve arriveranno i pacchetti “experience”, dove al pernottamento si uniranno servizi caratteristici della città. Un esempio? Un cuoco che cucina al cliente il risotto alla milanese nell’appartamento prenotato”, spiega Raffaele Paletti, presidente di Rescasa.

E’ da tempo che la Cunietti Oggioni punta su questo ambito di mercato valorizzando gli immobili che le vengono affidati permettendo guadagni sempre maggiori.

Contattateci siamo a Vostra disposizione.

CO.R.E.

I commenti sono privati.